SANTO REGOLO E LA MADONNINA DEI MONTI
L´uscita di domenica 13 marzo 2016

07-03-2016 / 14-03-2016 - 5 - Anno 2016

orario: 8,30
dove: Vicarello piazza Macchi-ARCI / Livorno "Grillo" angolo distributore Tamoil

Sempre alla ricerca di stradine di campagna poco battute da auto e molto belle da farsi e vedersi questa volta passiamo da Santo Regolo, amena e poco conosciuta località ai confini fra le provincie di Livorno e Pisa, prima di ritornare sulle nostre usuali strade. Di seguito una sintetica descrizione del giro.
Percorso: ritrovo dei due gruppi a Ponte Santoro e poi la via Emilia (SR 206) fino al Crocino, appena superato il quale si devia a sinistra per una stradina di campagna che ci porta in località Santo Regolo (fra una pedalata e l’altra ammirate il panorama!) e da qui a Luciana dove ci si ricollega alla strada provinciale che ci porta ad Acciaiolo prima e a Laura e ai Greppioli dopo. Superati i Greppioli si affronta la pedalabile salita della Madonnina dei Monti, notissima palestra per i cicloamatori della nostra zona. Dolce discesa verso Casciana Terme e subito a destra altra pettata breve verso gli impianti sportivi e la successiva deviazione per la via terricciolese. Prima di iniziare la salita che ci porterebbe a Terricciola si svolta a sinistra imboccando la strada sottomonte in direzione Località Case Fraschetta e da qui, riprendendo la strada che da Casciana porta a Ponsacco, verso la città del mobile, Perignano, Cenaia, Vicarello e Livorno.
Salite: appena lasciata la via Emilia, pettatina corta ma intensa dove conviene usare rapportini agili per evitare di piantarsi; la Madonnina è una salita pedalabile lunga 3,6 km con una pendenza media del 4%; all’uscita da Casciana altra breve pettatina per raggiungere gli impianti sportivi.
Chilometraggio: circa 75 km da Vicarello, circa 90 km da Livorno.
Stato delle strade: la strada che ci porta prima a Santo Regolo e poi a Luciana è una tipica strada di campagna: in alcune parti è stata rifatta di recente, in altre è un po’ sgangherata. Niente di particolare ma un po’ di attenzione non guasta.
FATTA con variante da Cevoli, Orceto, Le Casine di Perignano