... verso Marzabotto

08-07-2013 / 08-08-2013 - 7 - Anno 2013

L´US Vicarello 1919 sta studiando la possibilità di una seconda edizione della "pedalata della memoria". Dopo quella del 2012 dedicata a don Libero Raglianti, il prete nativo di Vicarello trucidato dai nazifascisti durante i rastrellamente seguito all´eccidio di Stazzema, quest´anno l´idea è quella di dedicare la "pedalata" alla città martire di Marzabotto. Quello che segue è il resoconto della prima presa di contatto, con le strade ma anche con i rappresentanti istituzionali di Marzabotto, redatta dal presidente Stefano Dal Canto.


In vista della prossima pedalata a Marzabotto ho deciso di "tastare" un po´ il terreno con una Pistoia-Marzabotto A/R in solitaria.
Sveglia alle 5, bici in macchina. Alle 6,40 ,zainetto in spalle, partenza dal Km 0 della SS 64 Porrettana - periferia nord di Pistoia Mi fermo dopo un kilometro per fotografare un doppio arcobaleno.. buon augurio o possibilità di prendere acqua? Vedremo..intanto aria fresca ventilata ideale per la bici.. Ascesa dolce per 13 Km, appena più dura all´inizio ma sempre pedalabile. Arrivo all´imbocco della galleria sul Passo della Collina (quota poco inferiore ai 1000 m) intorno alle 8. Imbocco la galleria ma vento forte contrario e ombra richiedono mantellina. Sono 1000 m un po´ noiosi ma il fondo stradale è perfetto e il traffico limitatissimo. Sbuco sul versante bolognese e giù in discesa verso Porretta T.me. Breve sosta per un caffè, pane e miele e ripartenza verso Marzabotto. E´ un leggerissimo declivio che in 35 Km scende di 300m con brevi mangia e bevi intorno ai paesi di Silla, Riola, Vergato. A Silla faccio una seconda galleria di oltre 1700 m, ma evitabile seguendo la strada vecchia. Arrivo a Marzabotto alle 9,30. Ho fortuna perché è un giorno di ricevimento da parte degli Amministratori. Incontro Fabrizio Orsi Assessore a Sport e Tempo libero e Anna Salerno dell´Ente Parco Monte Sole. Spiego a grandi linee il ns progetto e trovo un accoglienza che definire gentile e disponibile è poco. Basti dire che l´Assessore, solo per farci fare una doccia all´arrivo, ci metterà a disposizione un impianto sportivo... prendo materiale descrittivo del Sacrario, del Parco Monte Sole, riferimenti mail. Doppio toast al prosciutto nel vicino circolino Arci e ripartenza. Ora viene il bello... sono le 11, il sole picchia e davanti a me ci sono 50 km tutti in salita verso il Passo della Collina versante nord. Dice che il vento cambia e che i ciclisti se lo trovano sempre contro. Almeno questa volta non è vero: una brezza a tratti anche forte che nella mattina era contraria, adesso ce l´ho tutta alle spalle... e mi aiuta non poco... Arrivo a Porretta questa volta evitando la galleria di Riola. Solito bar, altro caffè e poi gli ultimi 20 km di salita, senza problemi, pendenza tipo versante sud. Fontanili con acque buonissime lungo la strada. Discesa a Pistoia e arrivo alla macchina intorno alle 14,30. Sono stato fuori quasi 8 ore. 133 i Km complessivi per circa 2000 m di dislivello totale... come si dice... stanco ma contento.